Il fondo di solidarietà

# NOI CON GLI INFERMIERI

GLI INFERMIERI IN QUARANTENA
Gli infermieri in quarantena hanno spesso difficoltà psicologiche come il senso di “colpa” verso i colleghi, amici e parenti per paura di diffondere il virus. L’effetto stress ha conseguenze fisiche, intellettuali e morali sul lavoro e spesso li fa vivere lontano da casa per evitare il contagio.

Tipologia beneficiarioTipologia di spesaImporto
Infermieri in quarantena, anche volontaria, costretti a dover lasciare la propria abitazione per evitare il contagio ai propri familiari.
• Affitto
• Spesa alimentare
• Spostamenti
• Aiuto alla gestione familiare durante l’assenza
 
75,00 €/giorno a forfait per un massimo di 30 gg
 

GLI INFERMIERI IN RIABILITAZIONE
Usciti dalla terapia intensiva si ha minore forza e resistenza al lavoro, maggiore paura nei confronti del virus e quindi maggiore ricerca di protezione, e nel tempo problemi fisici e psicologici che rischiano di non passare se non subito identificati.

Tipologia beneficiarioTipologia di spesaImporto
Infermieri ammalati causa COVID-19
(Tutti)
Spese post dimissione ovvero post tampone negativo dopo infezione senza ricovero per cure mediche, riabilitative, per supporto psicologico (entro i 6 mesi dalla dimissione o dal tampone negativo)Max 10.000 € 
Infermieri ammalati causa COVID-19
(Liberi professionisti)
Danno causato dall’impossibilità di lavorare100,00 €/giorno per ogni giorno di degenza e successivo periodo di riabilitazione (max 30 giorni lavorativi successivi alla dimissione da struttura ospedaliera ovvero da ultimo tampone negativo e comunque sino ad un massimo di 50 giorni)

Infermieri bisognosi di supporto psicologico a seguito di servizio in reparti COVIDSpese di supporto psicologicoMax 2.000 €

CHI HA DATO LA VITA
In caso di decesso il problema è il necessario supporto alla famiglia, specie se l’infermiere ne aveva una sua diversa da quella di origine, magari anche con figli. Questo dal punto di vista economico e di supporto psicosociale a madri, padri, mogli, mariti, figli, compagne/i.

Tipologia beneficiarioImporto
Coniuge o convivente civile o more uxorio del de cuius senza figli20.000 euro a forfait
Coniuge o convivente civile o more uxorio del de cuius con figli20.000 euro a forfait + 5000 euro a forfait per ogni figlio (entro i 26 anni)
Figli in assenza di coniuge o convivente civile o more uxorio ( anche se il de cuius era divorziato o vedovo)20.000 euro a forfait + 5000 euro a forfait per ogni figlio entro i 26 anni
Genitori del de cuius in assenza di coniuge o convivente civile o more uxorio ( anche de il deceduto era divorziato o vedovo) e in assenza di figli20.000 euro a forfait

AREA DOWNLOAD

LONTANI MA MAI SOLI

TORNARE ALLA NORMALITÀ

UNA VITA PER LA VITA

DONA ONLINE oppure tramite Bonifico Bancario sull’Iban IT91P0326803204052894671510 intestato a FEDERAZIONE NAZIONALE ORDINI PROFESSIONI INFERMIERISTICHE.
Causale di versamento: Fondo di Solidarietà NOI CON GLI INFERMIERI

Per informazioni e assistenza scrivi a dona@fnopi.it oppure chiama il numero 06 46200.147

100%

L'intero ammontare delle donazioni andrà in favore degli infermieri e delle loro famiglie.

Tutti i costi di gestione del progetto, infatti, saranno solo ed unicamente a carico della FNOPI.
© 2020 FNOPI - Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche
Powered by Asset Roma

#NoiConGliInfermieri è un’iniziativa di FNOPI

Main donors
Con il patrocinio di

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi